IL POLO SCIENTIFICO DELL’OSSERVATORIO

L'osservatorio

via lattea completa sant'ana

Un progetto nato nel 2014 e che trascina con se la voglia di esplorare l'universo . Dotato di strumentazione all'avanguardia l'Osservatorio Astronomico di Cavaglià è in grado di ''guardare'' la volta celeste cercando di catturare ed esplorare gli oggetti del cielo notturno.

Il cielo del luogo permette ancora oggi , al contrario della quasi totalità del territorio Italiano di poter osservare oggetti fino alla decima Magnitudine . Cavaglià , piccolo comune di circa 3500 abitanti è sito in Piemonte , nel lato sud est della provincia di Biella

 

Attualmente la qualità del cielo , fondamentale per le osservazioni astronomiche è in media di 20.50 SQM.

IMG_7233
 
L'osservatorio ''ALPI GRAIE''
 

 

è presente un secondo osservatorio , nel cuore delle Alpi Graie (da qui il nome) , totalmente remotizzato ed utilizzabile per riprese a medio campo .

 

 

IMG_20211120_184735
IMG_20211120_221810

L'osservatorio meteo sismico

La sala di controllo dell’osservatorio si trova ad una quota di 186 m.s.l.m ed accoglie tutte le apparecchiature per la misura meteosismica e metereologica a partire dal 2018 con la nuova sede.

La stazione meteorologica è una Davis Vantage pro2 con vari sensori opzionali, trasmette tutti i dati in rete ed in archivio ogni 5 minuti dal 2006.

In osservatorio sono poi presenti dei tamburi analogici per la visualizzazione del segnale sismico, donati dall’osservatorio meteosismico di Oropa ( in disuso da anni ) ripristinati con passione e tranquillità rimessi in funzione.

Sono presenti 6 sensori sismici che viaggiano in parallelo, 4 in digitale e 2 su segnale analogico.

Alcuni di questi sono autocostruiti altri sono stati acquistati.

Fa parte dell’osservatorio anche la stazione sismica posta sotto la chiesa di San Michele Arcangelo a Cavaglià(BI), funzione dal 2012 con un sensore sismico verticale 1,2Hz di frequenza, gentilmente donato dall’Osservatorio Geofisico di Novara.

IMG_7049-2048x720
IMG_4277-scaled
contact@domain.com
STRUMENTI

 

L'OSSERVATORIO VANTA UN TELESCOPIO NEWTON DA 25CM F/3 A TRALICCI IN CARBONIO, UNO STRUMENTO DAVVERO PRESTANTE E CON UN'OTTIMA RISOLUZIONE DEL CAMPO DEL  PROFONDO   CIELO.

NELL'ARSENALE DIDATTICO È PRESENTE ANCHE UN RC DA 10'' IN CARBONIO , UN NEWTON E UN RIFRATTORE APOCROMATICO A LARGO CAMPO DA 70 MM DI APERTURA

IMG_6902

L' Osservatorio Astronomico di Cavaglià nasce con l'intento di studiare e fotografare la volta celeste.  Tramite i sofisticati strumenti in possesso dell'Osservatorio è possibile fotografare Corpi celesti distantissimi, con un dettaglio importante (il limite massimo raggiunto al momento è di 75.000.000 di Anni Luce) l'Osservatorio può contenere un massimo di 10 persone.  Si trova a Cavaglià, in provincia di Biella, nel luogo più buio della zona, immerso nella natura, esso entra in funzione tutte le notti di sereno, con l'intento di immortalare le meraviglie dell'Universo tramite una Fotocamera con sensore CCD monocromatico raffreddato a -50 gradi rispetto alla temperatura ambiente.  All'esterno è presente un'area verde,  dove è possibile stazionare con più postazioni di osservazione.

DSC09725-2-scaled

All'interno l'osservatorio si sviluppa in due stanze. Una adibita a conferenze e corsi, e un'altra alla sala di controllo dello strumento principale. nella prima è presente un soppalco che da accesso allo strumento, cosi che i corsi possono svilupparsi con un aspetto pratico .

IMG_5546_Original-scaled

in sala corsi è possibile, inoltre, eseguire studi di gruppo, in quanto il controllo dello strumento è collegato a uno schermo visibile e consultabile da tutti.  Con la strumentazione principale è possibile eseguire studi fotografici, fotometrici e spettroscopici.  Per studi planetari, invece, è necessario utilizzare strumenti esterni

WhatsApp-Image-2023-09-20-at-11.17.09